giovedì 21 febbraio 2013

Se stiamo insieme ci sarà un perché....


Penso a tutte le persone che stanno insieme senza amore, per paura della solitudine. E a quelle che si amano senza stare insieme, per paura di sacrificare la libertà. Due scelte in apparenza opposte, ma che conducono entrambe al fallimento perchè generate dal medesimo impulso: la vigliaccheria.
(M. Gramellini)


Perché due persone stanno insieme?
Che cosa tiene uniti un uomo e una donna (o una donna e una donna o un uomo e un uomo, non sottilizziamo)?
Che tipi di coppie esistono nel mondo?




I fidanzati Social.
Sono fighi; belli e atletici. Hanno un guardaroba invidiabile ad un abbonamento a Vogue e lei, solitamente non esce mai con il sedere e le tette coperti contemporaneamente. I loro denti perfetti hanno fatto sbiancare (Ditemi che l' avete capita) i ricercatori Mentadent che, dopo averli visti, si sono rifugiati in Guatemala insieme ad Ingroia. 
Loro stanno insieme per una mera convenzione sociale: il bello e la pupa del liceo che sono destinati ad un destino ricco di gloria e scintille. Finito il liceo non si ricorderà più nessuno di loro, se non qualche carampana nostalgica che ha sognato di essere al posto di Lei per tutta la pubertà, e si lasceranno.
Purtroppo il loro sentimento è profondo quanto il fondo fuso delle pentole Mondial Casa e destinato a finire. 


I (Mis)Credenti.
E' Dio che li ha uniti. Le loro strade si sono incrociate grazie al disegno urbanistico di un architetto divino. Aspettano il matrimonio con trepidante attesa e si conservano puri per quel giorno. Sono leziosi e zuccherosi come un giornalino di Barbie; tendenzialmente bruttarelli e, in linea di massima, li riconosci dall' abbigliamento "Revival PostalMarket" fatto di gonne lunghe a rombi per lei e pantaloni di velluto a coste per lui.
Si sposeranno ma in realtà non consumeranno mai questa unione perché alla fine si scoprirà che lui è gay.

I LauraPausiniani.
Questa è una categoria piuttosto importante che occupa una fetta non indifferente del panorama del Fall in Love mondiale. Essi sono, tendenzialmente, quelli che hanno paura della solitudine. E' un sentimento profuso sia negli uomini che nelle donne: nei primi si manifesta quando gli altri componenti del branco a cui appartengono si accoppiano, spingendoli a cercare una femmina che possa essere accettabile q.b. (carina ma non troppo; simpatica ma non troppo; intelligente ma non troppo); nelle seconde tendenzialmente è dettato dal ticchettio dell' orologio biologico che comincia a rompere le palle con la prima adolescenza.
Purtroppo i rapporti LauraPausiniani creano non pochi problemi. Uno su tutti, quello che mi preme più di tutti sottolineare, è la perdita di tempo. Questo è un problema non da sottovalutare perché, solitamente, questi rapporti durano svariati anni. Cominciano per gioco e si trasformano in una fittissima rete di abitudini e consuetudini alle quali pian piano fai il callo. Più questa rete si infittisce più loro credono di stare bene; di aver trovato quel famoso posto nel mondo in cui ci si sente al sicuro. I giorni passano, la giovinezza sfiorisce e i migliori anni della vita dei LauraPausiniani si disperdono dietro un rapporto che delle farfalle nello stomaco non ha mai nemmeno sentito parlare.
Ma quel posto non è sicuro, babbione di un LauraPausiniano che non sei altro! E' una giungla in cui, ad ogni albero, lasci un pezzetto di te stesso fino a perderti del tutto in favore di un' immagine di te triste e infelice.
Questi rapporti o durano per sempre (i LauraPausiniani si sposano dopo otto/dieci anni di fidanzamento creando famiglie tristi con bambini tartassati dalle attenzioni quasi spasmodiche di genitori frustrati) o finiscono quando uno dei due (o tutti e due se il buon Dio è benevolo) si rendono conto di avere perso tempo e rinsaviscono cercando quell' amore PerDavvero. Magari non lo trovano però ritrovano se stessi e chi è che può contraddirmi quando dico che quella con noi stessi è la storia più bella del mondo?

Gli Integralisti. 
Sono quelle coppie che fanno tutto insieme. TUTTO. Loro hanno fatto l' università insieme dandosi le materie agli stessi appelli e laureandosi lo stesso giorno, festeggiando l' occorrenza insieme. Fanno lo stesso lavoro, possibilmente nello stesso posto. Hanno le stesse passioni e gli stessi interessi. Condividono il colore preferito, il cibo preferito, il monumento preferito e perfino il lato del letto preferito e per questa ragione c'è un solco profondo sul materasso solo da una parte.
Se, e sottolineo se, hanno degli amici sono altre coppie di Integralisti come loro. Non sono ammessi single nella loro cerchia di conoscenze perché gli Integralisti sono geloserrimi.
Vivono di abitudini discusse e decise a tavolino. Pianificano quasi matematicamente i loro giorni e solitamente quando fanno l' amore sanno già dopo quanto tempo venirsene (Che brutta immagine, lo so).
Le coppie di Integralisti non si lasceranno mai: loro non concepiscono altro al di fuori di loro stessi. Si impongono, grazie ad un' autodisciplina che un monaco zen #LevateProprio, di non provare alcun tipo di emozione/attrazione per altra gente.
Solitamente la madre dell' Integralista maschio detesta la nuora Integralista (Più di quanto una suocera detesta, comunque e senza esclusione di sorta, una nuora) perché convinta che sia lei la causa del rincoglionimento del figlio. La poverella non può credere di aver partorito un Integralista: nessuna madre riesce mai ad accettarlo fino in fondo.
Gli Integralisti vivono convinti di stare bene; muoiono convinti di stare bene. Insieme, ovviamente. 


Gli AmantiDiVerona. 
Il loro amore è degno delle migliori tragedie mai partorite in letteratura. Per un motivo o per un altro non riescono mai ad incontrarsi pur attirandosi come calamite e desiderandosi come volpini in calore.
I genitori non vogliono, vivono in città diverse, parlano lingue differenti... Le motivazioni possono essere delle più varie e fantasiose.
Li riconosci facilmente perché non fanno altro che lamentarsi. Non fanno nulla in concreto per potersi ricongiungere all' amato ma si struggono in mare di lacrime e anime lacerate.
Non staranno mai insieme perché sono dei SenzaPalle.
Moriranno soli e contornati di gatti rimembrando l' amore mai avuto. 


Gli Innamorati.
E' facile riconoscerli: indossano uno l' anima dell' altra come fosse un vestito cucito su misura. Sorridono con gli occhi di battute scambiate senza parlare. Possono passare dei giorni senza vedersi o semplicemente pochi minuti ed è la stessa cosa. Le loro pelli si attirano creando scintille come quei maglioni di bassa lega del mercato. Potrebbero illuminare uno stato solo con l' energia che emanano quando si toccano.
Loro fanno l' amore davvero: entrano l' uno nel mondo dell' altra con la passione di chi ha trovato l' altra metà della mela e la voglia di assaggiarla ancora e ancora e ancora...
Hanno vite separate che riescono a fondere in un mix perfetto. Hanno degli amici con cui distrarsi; vivono le loro esperienze su due binari separati ma paralleli affinché le loro anime rimangano uniche. Non si fondono mai in un' unica persona perché quello significa annullare se stessi: loro amano dell' altro i pregi e difetti.
Loro si conoscono davvero perché non hanno mai avuto bisogno di fingere.
Loro si fidano.
Loro si amano.
Loro sono invidiati da tutte le altre tipologie di coppie perché, pur avendo i piedi poggiati per terra, camminano mezzo metro sopra il suolo. 



E voi, a che tipologia di coppia appartenete?
Ho dimenticato qualcuno? 


Robi


7 commenti:

  1. vorrei poter dire di appartenere alla categoria degli Innamorati, ma, e ti do l'esclusiva, di innamorato ci sono solo io e non credo valga...
    ILauraPausiniani comunque mi hanno fatto rotolare dalla sedia.

    RispondiElimina
  2. Gli innamorati...pura poesia!

    RispondiElimina
  3. Robi, sei un genio, anzi un Genio!

    RispondiElimina
  4. oddio hai descitto tutte le tipologie di coppie che ho incontrato nelle mia breve esistenza...e iLauraPausiniani sono un esercito a mio parere, anche se i peggiori sono gli integralisti, non riesco a capire come riescano a non soffocare in quella vita! Io sono tra le fortunate che vivono una storia da "innamorati", alla faccia di tutti quelli che "non puoi stare ancora col fidanzatino del liceo, dev'essere per forza abitudine"!!! :P

    RispondiElimina
  5. Analisi fantastica,non so chi sia peggio tra iLauraPausiniani e gli Integralisti xD

    RispondiElimina
  6. Gli integralisti sono una tipologia da eliminare! Ma fanno ridere!
    http://laveradisordinatamenteme.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Ciao, scusami tanto se ti disturbo,per problemi tecnici ho dovuto aprire un nuovo blog e ricominciare da zero, pian piano copierò tutti i post a cui tengo maggiormente.. Ti chiedo gentilmente di seguirmi anche a quest altro indirizzo.
    Ovviamente ti seguo anche io!
    Spero tu abbia 5 secondi del tuo tempo per cliccare "unisciti al mio blog" in questo nuovo indirizzo:


    Carmelyta'sRoom

    Pagina di Facebook : Carmelyta'sWorld


    Grazie in anticipo!

    RispondiElimina

Dimmi la tua!