martedì 24 marzo 2015

La Gravidanzite. #DiarioDiUnaPanza

Essere incinte nuove gravemente alla salute. Quella mentale. Nel momento in cui il test risulta positivo iniziano a manifestarsi i primi sintomi di Gravidanzite, nota sindrome da Panza, che vanno via via peggiorando con il passare delle settimane. 


Eccone quelli più eclatanti: 

-Entri da Zara e ti fiondi al reparto Bavaglini senza nemmeno degnare di un misero sguardo quel delizioso trench azzurro polvere che ti sta ammiccando da quell' angolo in fondo.
-Uscire di casa con addosso i leggins a posto dei pantaloni non ti sembra più una cosa tanto assurda. Anzi....
-La mail di Prenatal che ti invita al Nanna Party ti manda in estati come una svendita da Prada.
-Il portafogli si riempie di Fidelity Card di negozi per neonati e quando te ne chiedono una ti inorgoglisci a vedere quante già ne possiedi. Non parliamo poi del saldo punti già accumulato!
-Entri in farmacia per una crema anticellulite ed esci con due porta ciuccio rosa shocking. 
-Parli di te stessa al plurale. 'Noi abbiamo fame'; 'Noi ci siamo alzate' e nessuno ti guarda come una psicopatica e vieni pure assecondata con domande rivolte direttamente alla tua pancia. 
-Insulti le genti e le genti ti sorridono perché 'Beh, gli ormoni...'
E invece quella persona ti sta sul cazzo davvero.
-Il tipo con la barba del negozio di passeggini ai tuoi occhi risulta estremamente sexy quando ti mostra come montare e smontare l' ovetto. 'Ancora, ancora una volta dimmelo...'
-Il reparto culle dell' Ikea è il luogo migliore dove trovare tue consimili, parlare del giusto materasso, scambiarsi le paure e le ansie. Anch' esse indossano i leggins fuori di casa e hanno al seguito mariti carichi di roba inutile.
-Inizi a credere ad una serie di scaramanzie assurde ma queste si meritano un post tutto loro (presto).
-La gallery del tuo cellulare, che prima era tutto un tripudio di aperitivi con le amiche e foto romantiche con il marito, è adesso intasata da tutine, copri pannolino, modelli di Trio, pagliaccetti, scarpine e, sopratutto, immagini nere e sfocate (le ecografie) in cui tu, gravida affetta da Gravidanzite, riesci a vedere chiaramente la somiglianza con questo e quel membro della famiglia.
-Spendere l' equivalente di una Boston Bag Celine per un passeggino Stokke con i pois non ti sembra poi un' idea così malvagia. In fondo per sei mesi della sua vita la bambina perché non dovrebbe essere fashion?
-L' idea di abbassarti i pantaloni in mezzo all' autostrada, nei bagni degli uomini, in banca, dal fruttivendolo, in mezzo ad un campo di fiori e via dicendo per svuotare la vescica subito è una probabilità che non escludi più. 




Io sono affetta da Gravidanzite acuta. E ancora abbiamo davanti 17 settimane prima della fine.

Robi e Pupina. 

3 commenti:

  1. Sicuramente il miglior post sulla gravidanza che io abbia mai letto!
    Comunque io sono diventata zia (e neanche per davvero perché ha partorito la sorella di una delle mie besties) ed è tutto uno shopping neonatale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste cose in mini size creano dipendenza :D :D :D

      Elimina
  2. Vorrei essere perennemente incinta per insultare, anche gratuitamente, la gente.
    Io non sono zio ancora, quindi un po' di shopping fra tutte quelle cosine piiiiiiccole e teeeenere me lo accollo XD

    RispondiElimina

Dimmi la tua!