venerdì 3 giugno 2011

Se la Sozzani ci prende per i fondelli...


Lo so, lo so che siete tutte li a strizzarvi in micro bikini in attesa del primo sole degno di essere definito tale. Posso ben immaginare le carte geografiche che avete fatto delle vostre smagliature e dei buchi da cellulite. Capisco bene che la vostra autostima sia da interporsi tra il meno infinito e l' oltre ma non disperate ci pensa Nostra Signora Franca a tirarci su di morale! Lei, la divina che non ha mai pesato più di 40 kg (Capelli compresi), ci propone un servizio che farebbe invidia ai peggiori giornaletti erotici per volgarità e che ha del surreale in termini di presa per i fondelli (avrei voluto scrivere 'presa per il culo' ma sono una signora, sicché...) sdoganando una fisicità di tutto rispetto!
La donna che alle "Invasioni Barbariche" ha confermato di non aver mai assaggiato un Tiramisù (e, diavolo, se non sai che cosa ti perdi Franca mia!) adesso mi mette in copertina delle signore (indubbiamente bellissime) rotonde, formose, facendole passare per l' ideale di donna che si è sempre ricercato. Eh certo, Bella, però prima proponimele 4789823782 pagine di pubblicità di costumi da bagno con modelle ai limiti dell' umana magrezza! Lascia passare vent' anni e oltre di carriera prima di proporre una copertina che vuole dare un altro segnale forte della vostra attenzione a tutte quelle donne che intendono la bellezza come qualcosa di molto più articolato e genuino rispetto ad una mera questione di taglie (parole di Nostra Signora)!
Che poi, mi chiedo io, se questa è la normalità che senso ha pubblicizzare questa copertina fino a Timbuctù costringendo il piccolo Dini di Vanity Fair a scriverne in ogni piattaforma a sua disposizione?
Io sono dell' idea che sia più credibile che Vogue mi proponga delle donne pelle e ossa con addosso pezzi d' alta moda e gioielli da mille e una notte piuttosto che donne formose ignude! Vogue ha il compito di farci sognare e come tale propone modelli inarrivabili che indossano abiti che mai ci potremo permettere. Ha il compito di guidarci nei meandri di un pianeta favoloso, quello della moda, attraverso delle fotografie eccezionali che ritraggono quello che è la vera essenza del giornale: la creatività degli stilisti! Ma dobbiamo avere chiaro in mente che tutto questo esula dalla normalità: nessuna di noi indossa un Valentino per andare all' università e non ho mai visto mia mamma scegliere Chopard come chincaglieria per andare a lavoro! La normalità che loro fingono di voler proporre non fa parte dello sfavillante e dorato mondo della moda, se no non sarebbe più così sfavillante, così dorato; è una semplice questione di logica!
Che poi sapete qual è la cosa che mi ha fatto ridere di più? E' che abbiano scelto di far posare queste donne in intimo o addirittura senza veli quasi a voler sottolineare che non ci sono abiti, nell' alta moda, adatti a loro. Come se, con il pretesto della copertina a favore, vogliano sottolineare che sono spiacenti ma che non c' è posto per della carne in più dentro un abito di Chanel!

‎"Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti."
-Seneca-

BellaVeramente vostra, R.

7 commenti:

  1. Queste ragazze bellissime saranno taglia 46-48. Apri il resto della rivista e dentro è pieno zeppo di ragazze super magre taglia 36-38...A volte mi chiedo perchè non vengano prese in considerazione le taglie "giuste", se così si può dire. Tra una ragazza troppo magra ed una in carne esiste anche quella regolare, magari una 42 o 44...

    RispondiElimina
  2. Sono cosi d'accordo con te che non ho parole per descrivere la mia disapprovazione nei confronti della copertina di Vogue e della stessa Sozzani che prima mette in copertina e sul suo sito,donne rese quasi scheletri e poi dopo oltre 20 anni di copertine vuole far credere che lei ama le donne (quelle vere).
    Come sempre, post intelligentissimo, parole azzeccate e che vanno dritte al cuore di tutti/e noi!!

    RispondiElimina
  3. eheh, si hai ragione. Nude perchè non avevano vestiti per vestirle! Poi a me quello che da fastidio è che vogliono dividire il mondo in taglia 38 e taglie 48, come se non ci fossero in mezzo la strafrande maggioranza delle italiane che non è anoressica ma nemmeno "Curvy"(lo odio questo termine). Come se dicessero:"va beh, si potrebbero anche sforzare di perdere qlc chilo ste italiane, però diamo una possibilità a ste ciccione che magari nude e con cellilite photoshoppata fanno anche sesso a qlc". La vera sfida è vestire una donna normale poi, non un attaccapanni, quello è molto più facile.
    Cmq ho apprezzato molto di più la redattrice di Elle che ha fatto il servizio sulla bellezza naturale, senza ipocrisie e confessando i suoi peccati di photoshop: http://modaperprincipianti.blogspot.com/2011/05/copertina-di-elle-al-naturale.html

    RispondiElimina
  4. @Ilaria Io sono convinta che per gli addetti ai lavori oltre la 40 (che già si è grassi) non tengano in considerazione nessun altro tipo di personaggio. E, per carità, per come gira il mondo della moda è giusto così. E' inutile illudersi...
    Quindi questo è solo una presa in giro mascherata da contentino, niente di più.
    Grazie mille per il tuo commento! :D

    @Giuseppe Come al solito sei troppo buono con me! Un bacio grande! :D

    @Anna La sfida loro non l' hanno saputa cogliere ed infatti le hanno fotografate nude! Bah, che vogliamo farci. Io sono più contenta, come ho scritto, quando si comportano da Vogue piuttosto che da giornale caritatevole verso le donne normali che in realtà gli fanno orrore! Grazie davvero per aver commentato. Baci! :D

    R.

    RispondiElimina
  5. OBRIGADA DESDE JÁ!
    Caro amigo(a) aconteceu um desastre no meu blog e perdí tudo!!!
    peço a colaboração de todos para me seguir novamente..

    Obs: eu já sigo o seu!

    RispondiElimina
  6. ho fatto il mio primo giveaway se ti va di partecipare =) http://modaperprincipianti.blogspot.com/2011/06/giveaway-per-festeggiare-1-anno-del.html

    RispondiElimina

Dimmi la tua!